Come fare networking

Come fare networking, cosa conta davvero

Quando ci si interroga su come fare networking e si partecipa a dei business speed date, di solito ci si focalizza sulla forma e non sulla sostanza. Si stende un’efficace presentazione di sé, ci si prepara il discorso da esporre al proprio interlocutore, si cerca di parlare con più persone possibili. Ma questo basta davvero? O è necessario tenere in considerazione altri fattori?

Interrogandosi su come fare networking, si può correre il rischio di prestare attenzione solo al breve e non al lungo termine. Mi spiego meglio. Per alcuni l’obbiettivo di fare networking potrebbe essere partecipare a dei business speed date e conoscere il maggior numero di persone nel più breve tempo possibile. Questo è importante, ma non basta. Le relazioni poi vanno coltivate e consolidate nel tempo, e questo richiede costanza ed energia.

Come fare networking, la strategia social

Molti pensano che il segreto su come fare networking sia stare sui social. Basta pubblicare qualche articolo su Facebook o su Linkedin, connettersi al maggior numero di persone, dare e ricevere like o apprezzamenti e il gioco è fatto. Il rischio è quello di considerare più importante la connessione invece del contenuto. Si prediligono tanti contatti, anche se non si condividono interessi o attività.

Fare networking in questo modo è del tutto inutile. I social possono aiutare, possono essere dei facilitatori, ma poi bisogna conoscersi, incontrarsi. Solo interagendo, si capisce se scatta quel qualcosa che ci stimola ad approfondire la conoscenza. E’ qui che inizia il viaggio, è qui che iniziano ad entrare in campo fattori fondamentali come l’empatia e la reciproca intesa.

Come fare networking, il fattore empatia

Per conoscere una persona i social non bastano. È necessario andare oltre la superficie e instaurare un rapporto amicale, in cui l’empatia gioca un ruolo importante. Fare network con una persona, anche se si parla di network professionale, significa condividere con lei la sua storia, la sua visione del mondo, i suoi interessi e le sue passioni. Solo così la relazione durerà nel tempo.

La risposta alla domanda: “come fare networking?” non è né semplice né banale. Per prima cosa dobbiamo chiederci se siamo pronti a dare oltre che a ricevere. Questo vuol dire, in primo luogo, abbattere barriere e pregiudizi e predisporci ad un ascolto attivo.  Come abbiamo detto in precedenza interagire con le persone è fondamentale e farlo nel modo giusto vuol dire prevedere quel fattore relazionale, a volte così sottovalutato, che si chiama empatia.

Possiamo incontrare molte persone partecipando ad eventi e manifestazioni, ma se non abbiamo il giusto approccio perderemo tempo e opportunità. Visibilità, credibilità, esperienza sono fattori importanti ma non decisivi nel fare scattare quel quid in più che stimola l’attenzione e la nascita di relazioni durature. L’empatia è la chiave del successo. Ci sono manager di importanti società che hanno raggiunto l’apice delle loro organizzazioni grazie all’empatia. Un esempio su tutti è Satya Nadella, 51 anni, 25 dei quali passati in Microsoft di cui è oggi il CEO.

 

“Il valore che ho davvero imparato ad apprezzare profondamente e di cui parlo moltissimo è l’empatia.”

                                                                                                          Satya Nadella, CEO di Microsoft

 

Essere partner professionali ed amici

Diventare amici, può essere la via più agevole per costruire una relazione continuativa e solida, perché ognuno di noi vorrebbe fare business con persone fidate e che conosciamo. Pensa alla tua vita. Quali sono le persone che contatti se hai una necessità anche nell’ambito professionale? Gli amici e i tuoi conoscenti più stretti. A loro ti viene naturale parlare dei tuoi problemi e delle tue esigenze. Con loro dai il meglio e hai una relazione solida e significativa.

Chiaramente non potremo diventare amici stretti di tutti i nostri contatti ma con il giusto approccio potremmo avere con loro relazioni amicali. Solo così portiamo la relazione su un altro livello in cui sarà per entrambi più facile e naturale discutere anche di opportunità e temi professionali.

Per questo il tuo Business Network dovrebbe essere costituito da persone che conosci bene, con cui condividi interessi e una certa visione del mondo, non fermarti a rapporti superficiali, basati solo sull’ interesse. In questo modo, potrai sentirti finalmente bene e nello stesso tempo aumentare le tue possibilità di Business e di carriera.

Se vuoi costruire un network professionale e ti interessa farlo in modo professionale e continuativo seguici e prova la funzionalità Matching della nostra App per il Business Networking. Accrescere la tua rete e mantenere i tuoi contatti nel tempo, diventerà più semplice e più immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Grazie per l’interesse, l’applicazione sarà presto disponibile. Seguici sui nostri canali social!